Il mercato immobiliare nel 2023

Come ogni anno effettuiamo un’analisi su come si sta evolvendo il mercato degli immobili in Italia in quest’ultimi anni e quali sono le prospettive future del settore.

Per capirlo, partiamo da ciò che è successo in quest’ultima annata.

In particolare il 2023, ha visto una riduzione della domanda per quanto riguarda le prime case, mentre sono cresciute le domande per residenze secondarie e di lusso in località costiere e montane, spinte soprattutto dall’aumento degli investitori stranieri.

Fattori di influenza del mercato immobiliare in Italia

In questo ultimo anno il settore degli immobili in Italia ha risentito in particolar modo di tre principali fattori.

In primo luogo, la lunga onda del post pandemia, che ha guidato gli acquirenti verso una maggiore richiesta di abitazioni in aree suburbane e rurali, a causa della necessità di spazi più ampi.

Inoltre, all’indomani dello scoppio della guerra in Ucraina si è verificata una crescita dell’inflazione e dei tassi di interesse. Ciò ha influito negativamente sul mercato immobiliare, anche in conseguenza di un periodo come quello pandemico, in cui i tassi erano al livello minimo

Infine, ulteriore conseguenza legata alla guerra è stata la crisi energetica che ha portato a un aumento dei costi di costruzione. Anche in questo caso il naturale riflesso è stato un aumento dei costi di costruzione e dunque un innalzamento dei prezzi delle case.

mercato immobiliare 2024 trend

Quali prospettive per il 2024

Il nuovo anno si presenta con prospettive abbastanza incerte. Infatti come abbiamo visto sono diversi fattori che potrebbero influenzare i prezzi degli immobili.

Le possibili crisi internazionali che potrebbero presentarsi, infatti potrebbero influire, come già in passato in modo negativo anche nel settore dell’immobile.

In particolare ciò sarebbe legato all’influsso che queste situazioni potrebbero avere sull’inflazione e sull’andamento dei tassi di interesse.

L’evoluzione dei tassi d’interesse

Sicuramente uno dei fattori cardine che andrà tenuto d’occhio per capire come potrebbe variare il mercato immobiliare nel 2024 riguarda i tassi d’interesse.

Se infatti durante il periodo pandemico, questi ultimi erano scesi a livelli minimi, favorendo di conseguenza una maggiore richiesta da parte degli acquirenti di immobili, oggigiorno la loro crescita ha fortemente disincentivato gli acquisti.

Dunque nel caso in cui le principali Banche centrali dovessero muoversi verso una politica monetaria di ribasso dei tassi, ciò potrebbe favorire il ritorno ad una crescita della domanda, dettata da mutui più accessibili e convenienti.

Viceversa, nel caso invece, più plausibile i tassi dovessero restare invariati o se addirittura si dovesse prevedere un ulteriore aumento, ciò potrebbe portare ad un ulteriore calo delle richieste.

prezzi case milano al metro quadro

L’andamento del mercato a Milano

A Novembre 2023 per gli immobili residenziali in vendita in Italia sono stati richiesti in media € 1.974 al metro quadro, con un aumento del 1,75% rispetto a Novembre 2022 (1.940 €/m²). Negli ultimi 2 anni, il prezzo medio in Italia ha raggiunto il suo massimo nel mese di Giugno 2023, con un valore di € 1.980 al metro quadro. Il mese in cui è stato richiesto il prezzo più basso è stato Gennaio 2022: per un immobile in vendita sono stati richiesti in media € 1.912 al metro quadro.

Nello specifico facendo riferimento alla città di Milano il prezzo richiesto per gli immobili in vendita a novembre 2023 è stato più alto nella zona Centro, con € 10.466 per metro quadro. Al contrario, il prezzo più basso è stato nella zona Bisceglie, Baggio, Olmi con una media di € 2.796 al metro quadro.

In ultimo da segnalare anche come negli ultimi 2 anni, il prezzo medio all’interno della zona Viale Certosa, Cascina Merlata ha raggiunto il suo massimo nel mese di Novembre 2023, con un valore di € 3.922 al metro quadro.

In generale, il costante aumento dei prezzi degli immobili e l’aumento dei tassi, dovrebbe portare nel prossimo anno ad un ulteriore rallentamento del mercato immobiliare italiano iniziato nel 2023.

Secondo le ultime stime si prevede che il 2023 si chiuderà con 684.000 compravendite con una flessione del 16% sul 2022, e nel 2024 continuerà questo calo delle vendite raggiungendo un numero di circa 624.000 compravendite.

E tu cosa ne pensi del mercato immobiliare di questi ultimi anni e cosa ti aspetti per il futuro? Scrivicelo nei commenti.